C’ERA UNA VOLTA MIMI’

C’ERA UNA VOLTA MIMI’

Rassegna Stagione Teatrale di Prosa 2018 - 2019 Tutta la rassegna

 

Programmazione

  • 01-02-2019 Sala 1 21:00 
  •     Biglietto € 18,00-15,00

 

ACQUISTA ORA!

 

 

Scheda

  • Anno: 2019
  • Nazione: Italia
  • Regia: Domenico Santarella
  • Attori: Domenico Santarella, Cora Gasparotti
  • Durata: 90 minuti
  • Genere: Prosa e musica
  • Etichette: C’era una volta Mimi, lo spettacolo teatrale dedicato a Domenico Modugno
  • Classificazione: Per Tutti
  • Tipo Evento: Teatro
  • Note: Non solo Domenico Modugno in C'era una volta Mimì! Durante lo spettacolo c'è anche spazio per musiche e monologhi di altri grandi artisti che hanno fatto la storia dell’arte italiana e che si sono relazionati con Domenico Modugno nel corso degli anni: Eduardo De Filippo, Totò, Renato Carosone, Nino Manfredi, Fred Buscaglione, Aurelio Fierro, Fabrizio De Andrè, Gigi Proietti. Una prova emotiva, oltre che artistica, per il giovane Domenico Santarella … uno spettacolo che riporta ad immagini e luoghi che, nonostante non siano tanto lontani da noi, già non ci sono più.“

 

Trama

Uno spettacolo semplice ma di grande impatto come la vita e la musica di Modugno: Domenico Santarella canta e suona sul palco, accompagnato dalla coreografa e danzatrice Cora Gasparotti, riproponendo la musica, il canto, i racconti e la vita di uno delle voci che ha fatto la storia della musica e dello spettacolo italiano. Due vite cronologicamente diverse ma in realtà molto simili quelle dei due Mimì, entrambi pugliesi ed entrambi alla ricerca di un posto nel mondo della musica e dello spettacolo. In questo viaggio di vite parallele il pubblico viene coinvolto in un percorso musicale, ma anche in un percorso storico e della memoria. Com’è cambiata l’Italia, com’è cambiata la musica, com’è cambiato il modo di cantare e di fare arte dagli anni 40 ai giorni d’oggi. Si parte dalle prime canzoni di Domenico Modugno in dialetto salentino e siciliano ispirate alla sua amata e mai dimenticata Puglia, che parlano del mare, del sole, di pescatori, di minatori, di cicorie, di tamburelli, di gatti neri, di grilli innamorati, di svegliette, di donne dai capelli ricci, di pesci spada, per poi passare alle canzoni in napoletano divenute parte della quotidianità di tutti i tempi come “Tu si na cosa grande”, “Resta cu me”, “Io mammeta e tu”, “O ccafè”, ‘’Lazzarella’’, ai grandi successi in italiano, “Vecchio Frack”, “Meraviglioso”, “Piove”, “La lontananza”, ''Nel blu dipinto di Blu''.

Oggi al Vignola

Rassegne