ERIC CLAPTON: LIFE IN 12 BARS DAL 26 al 28 febbraio al VIGNOLA

ERIC CLAPTON: LIFE IN 12 BARS DAL 26 al 28 febbraio al VIGNOLA


“CLAPTON È DIO”. Con queste parole scritte in giro per Londra, Eric Clapton diventa definitivamente un “guitar hero”.
È senza dubbio uno delle figure più iconiche della storia della musica: l’unico ad essere inserito per ben tre volte nella Rock and Roll Hall of Fame, diciotto volte vincitore ai Grammy Award, e universalmente riconosciuto come uno dei più grandi performer di tutti i tempi.

Immergiti nella sua storia fatta di luci e ombre e nella sua musica leggendaria con l’imperdibile evento cinematografico del 26, 27 e 28 febbraio. Prenota subito il tuo biglietto!





CARAVAGGIO L’anima e il sangue Solo il 19-20-21 febbraio 2018 alle ore 18:45 e alle ore 20:30.

CARAVAGGIO L’anima e il sangue Solo il 19-20-21 febbraio 2018 alle ore 18:45 e alle ore 20:30.


Un viaggio senza precedenti che offre un’esperienza cinematografica emozionale, inquieta e quasi ‘tattile’ della vita, le opere e i tormenti di Caravaggio.
Una delle prime produzioni in Italia realizzate in 8K.
La voce di Caravaggio è di Manuel Agnelli

Caravaggio – L’Anima e il Sangue, il nuovo film d’arte dai creatori di ‘Firenze e gli Uffizi’ e ‘Raffaello, il Principe delle Arti’ prodotto da Sky e Magnitudo Film dedicato ad uno degli artisti più controversi e amati al mondo: Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio. Il 19-20-21 febbraio 2018 alle ore 18:45 e alle ore 20:30.

Un viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e i tormenti di Caravaggio, artista geniale contraddittorio, che più di ogni altro ha raccolto in sé luci e ombre, genio e sregolatezza, generando opere sublimi. “Caravaggio – L’Anima e il Sangue” è un excursus narrativo e visivo attraverso i luoghi in cui l’artista ha vissuto e quelli che ancora oggi custodiscono alcune tra le sue opere più note: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. Il film ha ottenuto il Riconoscimento del MIBACT – Direzione Generale Cinema, il Patrocinio del Comune di Milano ed è stato realizzato in collaborazione con Palazzo Reale e con Vatican Media (già Centro Televisivo Vaticano) e con il supporto di Malta. I media partner sono radio RTL 102.5, Mymovies e ARTE.it.

La consulenza scientifica è stata affidata al prof. Claudio Strinati, storico dell’arte esperto del Caravaggio, che nel film racconta la figura dell’artista in stretta correlazione con le sue opere. Il film è ulteriormente arricchito dagli interventi della prof.ssa Mina Gregori, Presidente della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, che fornisce alcune letture personali delle opere dell’artista e della dott.ssa Rossella Vodret, anche curatrice della mostra “Dentro Caravaggio,” a Palazzo Reale a Milano fino al 28 gennaio 2018, che illustra i risultati dei più recenti studi sulla tecnica pittorica dell’artista.

Un’approfondita ricerca documentale negli archivi che custodiscono traccia del passaggio dell’artista, ci conduce in una ricostruzione sulle tracce e i guai di Caravaggio e alla scoperta delle sue opere, di cui circa 40 trattate nel film, che, grazie all’impiego di evolute elaborazioni grafiche, di macro estremizzate e di lavorazioni di luce ed ombra, prendono quasi vita e corpo, si confondono con la realtà dando una percezione quasi tattile.

La contemporaneità dell’animo di Caravaggio viene restituita nel film da scene fotografiche e simboliche ambientate in un contesto contemporaneo ed essenziale, che mettono in scena gli stati d’animo di Caravaggio con scelte visive ed artistiche visionarie e di grande impatto emotivo: la costrizione, la ricerca della libertà, il dolore, la passione, l’attrazione per il rischio ma anche per la misericordia, fino alla richiesta di perdono e redenzione.

La voce dell’io interiore di Caravaggio, emotiva, evocativa ed al tempo stesso intima, è quella di Manuel Agnelli. Il frontman degli Afterhours e giudice di X Factor, un artista multiforme e talentuoso, rivoluzionario e originale, impulsivo e profondo. Un alter ego capace, come Caravaggio, di emozionare e sconvolgere. La voce fuori campo di Caravaggio/Manuel sulle scene fotografiche traduce così il moto continuo degli stati d’animo dell’artista, riproducendo le sfumature del suo carattere e raccontando le emozioni, spesso violente, che albergano in lui, aiutando lo spettatore ad entrare in contatto con il suo animo e la sua mente.

Il film è girato in formato Cinemascope 2:40, che determina una visione più “allungata” delle immagini, simile ad una tela, ed è una delle prime produzioni in Italia realizzate in 8K, formato che permette di percepire la singola pennellata e carpire dettagli delle opere non visibili ad occhio nudo.

Responsabile e direttore artistico del progetto per Sky è Cosetta Lagani. Produttore esecutivo per Magnitudo Film è Francesco Invernizzi. La sceneggiatura è di Laura Allievi e la regia è affidata a Jesus Garces Lambert, che ha firmato documentari per Sky e per importanti network televisivi internazionali, tra i quali National Geographic, BBC, ZDF, CBS, Arte.





Gomorra 3 - La serie in anteprima al Multisala VIGNOLA il 14 e 15 novembre

Gomorra 3 - La serie in anteprima al Multisala VIGNOLA il 14 e 15 novembre


La nuova stagione riprende là dove ci aveva lasciato l'ultimo episodio della seconda. Pietro è appena morto, lasciando un vuoto di potere che appare incolmabile. 

La nuova stagione riprende là dove ci aveva lasciato l'ultimo episodio della seconda. Pietro è appena morto, lasciando un vuoto di potere che appare incolmabile. Ciro ha avuto la sua vendetta, ma i suoi sogni e la sua famiglia sono distrutti e di questo vuoto non sembra voler approfittare, mentre Genny sembra aver vinto la sua partita, ma deve capire come gestire insieme i due mondi, Roma e Napoli Nord, quest'ultimo ereditato da suo padre. E se Scianèl ha perso un figlio, Patrizia ha perso un compagno: anche nel loro futuro si stende l'ombra dell'incertezza. A chi vorrà regnare sull'impero costruito da Pietro Savastano, non basterà convincere i nemici di ieri a diventare gli alleati di domani. In questa terza stagione la contesa, finora limitata nei confini di Scampia e Secondigliano, si allargherà a macchia d'olio. A favorire questo spostamento sarà l'apparizione di un nuovo gruppo criminale, che crescerà cercando di prendere lo spazio che crede di meritare, obbligando gli storici boss del centro a scendere in campo per cercare di mantenere il potere.




Saw - Legacy:L'ottavo film della saga di Saw da mercoledì 31 ottobre

Saw - Legacy:L'ottavo film della saga di Saw da mercoledì 31 ottobre


Saw - L'enigmista è stato uno dei film più influenti del nuovo millennio. Horror low budget, ha colpito nel segno generando non solo una nutrita serie di seguiti, ma anche un'ancor più nutrita serie di epigoni e di imitatori edificando in tal modo un vero e proprio sottogenere caratterizzato da trame articolate e ricche di colpi di scena e dall'insistenza su dettagli sadici e truculenti.

La creazione di un "cattivo" apparentemente fragile - è malato terminale - e onnisciente, come il Jigsaw interpretato da Tobin Bell (capace in questo modo di dare una svolta epocale alla propria, sin lì "normale", carriera di attore), è stato un vero e proprio colpo di genio sotto il profilo narrativo.






Oggi al Vignola

Rassegne